NetrexSud: Reti di imprese in Europa Il caso Madrid Network

NETREXSUD – Madrid Network: strategie di sviluppo e internazionalizzazione con la presenza dei clusters spagnoli e dei dirigenti italiani

NetrexSud a Madrid 2

Il 22 e 23 luglio 2010 si è svolto presso la sede di Madrid Network, alla presenza del Management della struttura e con la presenza di PromoMadrid e rappresentanti di clusters spagnoli, una study visit organizzata nell’ambito del programma NeTrEx Sud

Il progetto Netrexsud affronta i temi legati ad un nuovo approccio delle imprese rispetto al concetto di “rete” e ai modelli innovativi di aggregazione e di internazionalizzazione.

In particolare l’intervento “Innovazione: spinta nel mercato internazionale attraverso la rete d’impresa”, all’interno del quale la study visit è stata realizzata, si propone di affrontare il tema dei processi di internazionalizzazione delle PMI in una prospettiva strategica dando ampio risalto alle strategie di alleanze in una logica di network o reticolare. Logica che guida l’azione di Madrid Network, rete costituita da 580 associati, tra cui piccole e medie imprese, centri tecnologici e centri di ricerca, soggetti privati e pubblici, diretta a posizionare la Comunitá di Madrid tra le 10 regioni più avanzate del mondo

Attraverso la visita di studio presso Madrid Network, – sostiene la coordinatrice dell’intervento formativo Anna Sacco – è stato possibile analizzare la forma organizzativa utilizzata, le logiche che governano la relazione tra i soci/imprese, le modalità di condivisione della conoscenza, le attività in comune con particolare riferimento all’innovazione e all’internazionalizzazione, le prospettive di crescita futura.

Le imprese italiane hanno lavorato a fianco delle imprese appartenente ai Clusters dell’Automeccanica, della Biotecnologia e del Prodotto Grafico, analizzando gli strumenti di condivisione delle attività utilizzate nel contesto spagnolo e le modalità operative attivabile per le collaborazioni future a livello transnazionale.

L’incontro con le imprese italiane – ha commentato Carlos Blanco – Direttore del Dipartimento Tecnologico di Madrid Network – è stato significativo in quanto ci ha permesso di conoscere il nuovo strumento legislativo del contratto di rete e l’innovativo modello di aggregazione di imprese proposto.

Javier Soriano – Direttore della Rete dei Clusters – ha apprezzato molto l’apertura all’estero delle imprese presenti e la dimostrazione che ci sono aziende che hanno la capacità di anticipare il futuro, unica modalità per essere competitivi nell’attuale situazione economica mondiale.

Questo incontro è stato solo l’inizio di una futura collaborazione con il contesto italiano – afferma Ignacio Aguirre – Direttore delle Relazioni Esterne – Siamo davvero soddisfatti dei risultati delle due giornate e del livello scientifico con cui il gruppo di lavoro italiano sta affrontando il tema delle aggregazioni di impresa. Per cui è nostro interesse continuare con questa collaborazione sui due livelli, di relazione tra imprese spagnole e italiane e di carattere scientifico per lo studio di un modello di rete internazionale.

Internazionalizzazione e modelli innovativi di aggregazione sono alcuni dei temi del progetto Netrexsud.

L’obiettivo di Netrexsud, come afferma Beatrice Stanganelli, direzione scientifica del progetto, è quello di sensibilizzare e aggiornare le imprese sulle forme di aggregazione e di costruzione di reti che puntano all’eccellenza, attraverso un processo di miglioramento continuo, in una logica di innovatività e di competitività nei mercati internazionali. Il Piano formativo si propone di trasferire conoscenze e competenze sul tema delle reti di impresa nei suoi aspetti giuridici, economici, scientifici e manageriali. Le imprese hanno l’opportunità di conoscere nuovi strumenti di aggregazione – sostiene Rossana Nicoletti, responsabile del Piano – per realizzare attività comuni e apportare innovazioni tecnologiche, di processo e di prodotto, al fine di trarre corrispondenti vantaggi competitivi.

 

NetrexSud a Madrid